Lisbona, 5 gen. - (Adnkronos) - Il calcio piange Eusebio, leggenda del Benfica e della Nazionale portoghese. L'ex fuoriclasse, 71 anni, si è spento alle 3.30 di oggi per un arresto cardiorespiratorio. La 'Pantera nera', come era soprannominato, conviveva con gravi problemi di salute già da un anno e mezzo. Nel giugno 2012, mentre seguiva gli Europei in Polonia e Ucraina, venne ricoverato d'urgenza per un collasso.

Nato nel 1942 a Bairro de Mafalala (oggi Maputo), in Mozambico, Eusebio da Silva Ferreira ha vissuto quasi tutta la carriera con la maglia del Benfica. Con il club della capitale, l'attaccante ha conquistato 11 titoli nazionali, 5 Coppe del Portogallo e 1 Coppa dei Campioni. In totale, con gli 'encarnados' ha collezionato 614 presenze ufficiali realizzando 638 gol, un record assoluto nella storia della società. Con la Nazionale portoghese ha raggiunto i vertici ai Mondiali del 1966, chiusi al terzo posto. A livello individuale, conquistò il Pallone d'Oro nel 1965 e per 2 volte (1968 e 1973) si aggiudicò la Scarpa d'Oro come miglior bomber dei campionati del Vecchio Continente.


Related Articles:
borse moncler
moncler outlet roma
moncler outlet
giubbotti invernali moncler
giubbotti moncler uomo
piumini moncler donna

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)