Roma, 3 gen. (TMNews) - I suoi clienti erano convinti che il

48enne napoletano con studio a Cattolica fosse un commercialista

regolarmente iscritto all;Ordine che invece, pur avendo

conseguito la laurea in economia e commercio, non aveva mai

sostenuto il necessario esame di abilitazione. Le indagini sono

partite quando i militari della Guardia di Finanza, coordinati

dal sostituto procuratore Gemma Gualdi, hanno iniziato ad

acquisire una serie di denunce di cittadini infuriati per aver

ricevuto avvisi di accertamento da parte dell;amministrazione

finanziaria per tasse non pagate e contributi mai versati.

I contribuenti infatti erano convinti di essere in regola con il

Fisco perché provvedevano regolarmente a consegnare al presunto

professionista i soldi necessari a saldare i debiti con l;Erario.

Quest;ultimo invece non solo non effettuava i pagamenti,

trattenendo per sé l;intera somma da versare, ma in molti casi

addirittura ometteva di presentare, per conto dei suoi clienti,

le dichiarazioni dei redditi e di operare tutte le incombenze

fiscali e contributive di cui era stato incaricato. A seguito

delle comprensibili rimostranze dei contribuenti, il

"professionista" li invitava addirittura a non preoccuparsi,

affermando che si trattava di cartelle "pazze", frutto di errori

dell;amministrazione finanziaria.

L;uomo è stato arrestato dalle Fiamme Gialle con l;accusa di

abuso della professione, truffa ai danni dello Stato e di privati

(aggravata dal rilevante danno economico e dall;aver abusato

della professione), calunnia e furto aggravato.

Rilevante il danno economico per i clienti e lo Stato, che

ammonta complessivamente a oltre 1 milione e 350 mila euro (804

mila euro e 547 mila euro rispettivamente). Non si esclude, però,

che il numero di persone offese e il relativo danno patrimoniale

possa essere addirittura maggiore.


Related Articles:
giubbotti moncler outlet
moncler skimode
outlet moncler italia
piumino moncler uomo
moncler piumini sito ufficiale
moncler trebaseleghe

Nessun commento:

Posta un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)