04 dicembre 2012

NO A QUESTA €UROPA!

Vi è una diffusa percezione che la crisi economica e finanziaria nell'Unione europea (UE) in generale, e della zona euro, in particolare, stanno mostrando la necessità di avere "più Europa", espressione ampiamente utilizzata in ambienti politici e mediatici di diversa sensibilità politica per definire la necessità di un sistema federale in cui l'UE avrebbe alcune analogie con il governo federale degli Stati Uniti (USA). La cancelliera tedesca, la signora Merkel, riluttante a tale possibilità in passato, ha cambiato idea ed è in prima linea nella creazione di un governo europeo che abbia un carattere federale. 
Di Vicenç Navarro  

Conseguenza di questa posizione è che il governo Merkel ha spinto perché gli Stati membri dell'UE approvino nelle loro Costituzioni il Patto Fiscale (formalmente conosciuto come Trattato sulla Stabilità, Coordinamento e Governance nell'Unione Economica e Monetaria) in base al quale gli Stati non potrebbero avere un disavanzo strutturale superiore allo 0,5% del PIL. Il Patto di Stabilità e Crescita sollecita gli Stati ad avere un deficit pubblico inferiore al 3% del PIL. Tale Patto Fiscale va oltre ed è un enorme, ripeto, un enorme attacco al settore pubblico di qualunque Stato

1 commento:

  1. no all'europa PUNTO
    la rinegoziazione o il miglioramento dei trattati è impossibile.
    suddette tesi riempiono la bocca ai finti mancini che nonostante il palese fallimento perseverano nell'ideologia ottocentesca dei proletari del mondo uniti.
    è già utopia unire statali e privati italiani figuriamoci attuare una lotta di classe tra paesi che non hanno nulla in comune.
    attuare un sano nazionalismo e allearsi con i paesi che non vogliono essere servi della finanza privata mondialista

    RispondiElimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)