03 agosto 2011

L'ALTRA FACCIA DI OBAMA

In due anni e mezzo ho pubblicato più di 1000 articoli, presi da centinaia di siti in tutto il mondo, lo scopo era sempre quello: Informare su temi che giornali e Tv non trattano. Oggi vorrei parlarvi di un libro pubblicato di recente dalla Infinito Editori: L'altra faccia di Obama, Ombre dal passato e promesse disattese, lo scopo rimane lo stesso. E' uno di quei libri che si legge tutto d'un fiato, come uno di quei romanzi polizieschi, di avventura, pieni di colpi di scena e di suspense, però è qualcosa di più, perché non è un romanzo, ma una dettagliata descrizione della vita di Obama, o almeno è il punto della situazione di ciò che si è scoperto finora, perché come sottolinea l'autrice Enrica Perucchietti, sicuramente c'è ancora molto da scoprire su quest'uomo tanto misterioso quanto controverso, perché non è così che è stato presentato al mondo dai media "ufficiali".
L'immagine di Obama è stata venduta al mondo come il cambiamento, il nuovo, il limpido dopo il torbido, qualcosa che rompeva tutti gli schemi e gli intrighi del passato e con i giochi di potere che sempre sono esistiti tra la politica e i grandi interessi economici.

E' un libro scritto con la grande passione di chi vuole informare. Credo che sia un libro per tutti; quelli che attraverso internet avevano imparato a dubitare avendo già intravisto "l'altra faccia di Obama" qui troveranno molto di più perché questo libro raccoglie tutte le informazioni che sono circolate in rete finora dando nuove risposte a vecchi dubbi attraverso una dettagliata documentazione; per coloro che invece non hanno mai navigato in internet, questo libro un ottimo inizio per avere un approccio verso tanti temi importanti e fondamentali. Questo perché nello svelare come Obama sia legato ai soliti interessi economici dei grandi colossi finanziari, banche, multinazionali, Wall Street, ecc., ci rivela anche dove risiede il vero potere mondiale.

Chi sono le élite che governano veramente le nazioni, nascoste dietro l'immagine democratica di governi e presidenti di turno?
E, proprio nel delineare questo potere occulto, il libro tratta tanti temi cari a questo blog come Massoneria, Nuovo Ordine Mondiale, Gruppo Bilderberg, Banche, Signoraggio, ecc... per questo credo che il titolo sia molto riduttivo rispetto a contenuti così ampi del libro stesso.
Attraverso notizie documentate, e unendole come se fossero i punti di quei giochi enigmistici, viene fuori un ritratto di Obama e del potere che lo controlla, sorprendente che cattura l'attenzione di chi legge.

Ogni promessa di Obama è stata disattesa, e gradualmente è venuto alla luce il suo passato pieno di ombre, segreti mal celati e la sua vita che in ogni periodo è stata legata a personaggi pubblici e non, molto discutibili dalla sua iniziazione politica a Chicago, culla della corruzione ai più alti livelli.
Quando finirete di leggere questo libro, ci sarà una domanda che non potrete fare a meno di porvi: "Che cosa nasconde ancora Obama?"

Come tanti suoi predecessori anche Obama ha auspicato un Nuovo Ordine Mondiale, e il libro descrive molto bene il suo impegno in questo "progetto", tanto nobile (sic) da richiedere grandi sacrifici ai cittadini: tutti possono e devono rinunciare alla libertà in cambio di più sicurezza. 
Ma proprio per questo è importante sapere chi è il vero nemico, la libertà e la sovranità dei popoli e delle nazioni non è minacciata dal cosiddetto "terrorismo". Capire questo sarà molto semplice dopo aver letto la lunga lista di personaggi che girano intorno ad Obama, dal vecchio Zbigniew Brzezinki, sempre dietro le quinte del potere a manovrare i fili, fino ai nomi più controversi dell'alta finanza, grandi banche e di Wall Street, tutti riciclati dalle vecchie amministrazioni da cui Obama avrebbe dovuto discostarsi. 

Nel suo primo discorso da presidente Obama ha fatto sognare, sottolineando come il fatto che lui era "lì" fosse la dimostrazione che l'America è un grande paese dove ogni comune cittadino ha la possibilità di arrivare in alto. Ebbene resterete quasi sconvolti dai legami di sangue di Obama con altri presidenti del passato e altri personaggi delle vecchie amministrazioni, solo chi è di sangue blu, arriva, ma senza sudare troppo, perché era già destinato!

Personalmente la cosa che ho apprezzato di più di questo libro è il messaggio che vuole diffondere, che è una cosa in cui ho sempre creduto moltissimo, in un passaggio Enrica Perucchietti scrive:
"Il mio intento non è convincervi: è instillare in voi che leggete, il dubbio. Il dubbio che forse non tutto è così chiaro come sembra (...)”.
Questo è un auspicio, se non un invito e un insegnamento da tenere sempre presente in futuro, per aprire gli occhi e vedere oltre a ciò che vogliono mostrarci. Ho sempre diffidato delle persone che non hanno dubbi, perché allo stesso tempo ho sempre pensato che il dubbio è la strada giusta del (voler) sapere, mentre le certezze conducono solo all'ignoranza, e spero di essere sempre riuscita a fare di questo il filo conduttore e la chiave di lettura del mio piccolo blog.

Attraverso l'informazione e il sapere nasce l'indignazione e la voglia di agire, di cambiare veramente le cose.
E come scrive ancora l'autrice nell'ultimo paragrafo del libro: 
"(...) siamo noi i soli padroni della nostra mente e la 'liberazione' avviene proprio attraverso il dominio delle nostre azioni e dei nostri pensieri (...)
E lo ricorda anche con una celebre frase di James Baldwin:
“La libertà non è una cosa che si possa dare; la libertà uno se la prende, e ciascuno è libero quanto vuole esserlo.”
Buona lettura a tutti, spero che presto mi scriverete le vostre impressioni e commenti sul libro.

Alba Canelli
 

1 commento:

  1. L'ho letto in 3 giorni, veramente un bel libro finalmente ci stiamo risvegliando dalla favoletta su Obama!

    RispondiElimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)