06 maggio 2011

OBAMA IMPONE ALLA ROMANIA IL SUO SCUDO ANTIMISSILI

La base sarà a 70 km dalla centrale nucleare bulgara di Kozloduy
Di Piotr Kowalsky
Il Pentagono installerà una base di intercettori di missili a medio raggio SM-3 in Romania nel quadro dello scudo antimissili (ABM) che Barack Obama vuole spingere in Europa dell’Est, ha annunciato oggi il presidente rumeno, il conservatore Traian Basescu. Obama si è opposto allo scudo antimissili in Polonia e nella Rep. Ceca del suo  predecessore, George Bush, perché lo considerava costoso e tecnicamente inefficace, ma non ha rinunciato al suo progetto di sicurezza per l’Europa dell’Est.

Il primo passo che Washington fece l’anno scorso fu il dispiegamento di vari missili Patriot e di un contingente di  un centinaio di militari statunitensi per assicurarsi il controllo e il mantenimento della base, situata vicino alla cittadina di Morag, nel nordest della Polonia e a circa 100 km della frontiera con la Russia. Washington ha inoltre raggiunto un accordo con la Bulgaria per installare due radar.

Il complesso di intercettori di missili in Romania, che costeranno circa 400 milioni di dollari, funzionerà nella base aerea di Deveselu, insieme alla città di Caracal, a sud del paese e a 70 km della centrale nucleare bulgara di Kozloduy. Tra 200 e 500 militari statunitensi saranno dispiegati in questa base. Le autorità della Romania hanno messo a disposizione del Pentagono la base aerea di Mihail Kogalniceanu ed il porto marittimo di Costanza, che è il più importante del paese, per le azioni (USA) in Afghanistan e Iraq.

Il presidente Basescu ha assicurato che accettando parte dello scudo antimissili di Obama sul suolo rumeno, lo Stato balcanico otterrà “il grado di sicurezza più alto della sua storia”. Basescu ha sostenuto che “lo scudo antimissili non è diretto verso la Russia”.
I dirigenti del Cremlino hanno denunciato energicamente il sistema antimissili che Bush aveva pianificato per l’Europa dell’Est con lo scopo di far fronte a presunte aggressioni terroristiche dei paesi come Iran e Corea del Nord. La base rumena di Obama sarà pienamente operativa nel 2015, ma il Pentagono già usa navi con intercettori di missili a bordo nel Mar Nero.

Il Ministero degli Esteri russo ha chiesto “garanzie giuridiche” agli USA perché lo scudo antimissili di Obama “non siano puntati contro le forze nucleari strategiche USA”. Mosca considera che il dispiegamento di questo sistema di difesa statunitense vicino alle frontiere russe è una minaccia potenziale per la sua sicurezza.
La Russia non esclude la possibilità di installare missili tattici Iskander a Kaliningrad e dispiegare missili terra- aria di ultima generazione S-400 Triumph nei paesi membri della Confederazione degli Stati Indipendenti (CEI) per far fronte ai piani militari di Washington.

Fedeli alleati di Washington
La Romania, la Polonia e la Bulgaria sono membri della NATO e sono governati da governi di destra, sensibili agli interessi geostrategici statunitensi, principalmente nel caso del presidente rumeno, Traian Basescu e del primo ministro bulgaro, Boiko Borisov. Entrambi hanno accolto con applausi l’esecuzione di Bin Laden.
In Polonia, il primo ministro, Donald Tusk, mantiene una posizione di maggior distanza rispetto alla politica estera statunitense, che lo differenzia radicalmente dal suo predecessore, l’ultraconservatore Jaroslaw Kaczynski.
Dopo l’esecuzione del leader di Al Qaeda, Tusk ha detto che “la morte di Bin Laden non deve essere motivo di allegria, perché la gente non dovrebbe godere della morte di un altro essere umano”.


Traduzione per Voci Dalla Strada a cura di VANESA

1 commento:

  1. 9.11

    http://www.youtube.com/watch?v=e4VXNmqT1PQ (1 - 10)

    http://informazionescorretta.blogspot.com/2010/09/oggi-11-settembre.html

    11 settembre. una cover operation dello zio Sam?
    http://sitoaurora.altervista.org/Kleeves/Kleeves12.htm

    “teatro dell’assurdo”
    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=8267

    Riflessioni sull’annuncio ufficiale della morte di Osama bin Laden
    Thierry Meyssan
    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=8266

    RispondiElimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)