01 febbraio 2011

Consigliere ONU: "Bisogna porre fine alla democrazia per salvare il pianeta!"

Un importante professore e membro del Panel on Climate Change (IPCC) suggerisce chiaramente che le nazioni devono porre fine alla democrazia per risolvere il problema del cambiamento climatico.
DictaduraGlobal.es
David Shearman, un emerito professore dell’Università di Medicina ad Adelaida e ricercatore aggiunto del Dipartimento dell’Università di Geografia e Scienze Ambientali e della Facoltà di Diritto, è stato l’autore di vari libri sul cambiamento climatico, uno di questi intitolati La sfida del Cambiamento Climatico ed il Fallimento della Democrazia. In questo dichiara che “...l’autoritarismo è lo stato naturale dell’umanità”.
Il Prof. Shearman è stato consigliere delle relazioni di valutazione dell’IPCC delle Nazioni Unite.
Spesso ci dicono che le Nazioni Unite non sono un’istituzione autoritaria e che cerca solo di risolvere i problemi del mondo, e non quello di creare un sistema di potere mondiale; ma è abbastanza evidente che molti degli allarmisti del cambiamento climatico delle Nazioni Unite hanno ideologie fasciste che potrebbero usare l’influenza delle Nazioni Unite per infiltrarsi nelle democrazie.

Il libro del professor Shearman non cerca di nascondere i suoi ideali fascisti. L’introduzione recita:
  • In sintesi, Shearman e Smith discutono che la democrazia liberale, considerata sacrosanta nelle società moderne, è un impedimento nel trovare soluzioni sostenibili ecologiche per il pianeta.
In altre parole credono che abbiamo bisogno del fascismo per salvare il pianeta.
Shearman e il coautore Gary Sauer-Thompson in “Green or Gone” propongono la formazione di una “leadership dell’elite”
  • Il governo nel futuro sarà basato su….un ufficio supremo sulla biosfera. L’ufficio ospitererà filosofi/ecologisti addestrati. Questi guardiani o governeranno bene essi stessi o consiglieranno un governo autoritario su politiche basandosi sulle loro conoscenze in ecologia e la sensibilità filosofica. Questi guardiani saranno  appositamente formati per questo compito.
Promuovono la formazione di “eco guerrieri” nelle Università per “combattere i nemici della vita”. Vanno ancora oltre quando valorizzano il sorgere del movimento verde e della new age come alternative verdi al cristianesimo e all’islam:
  • Non è impossibile che dal movimento verde e gli aspetti della new age sorga un’alternativa religiosa alla cristianità e all’islam. E non è difficile immaginare che forma avrà questa nuova religione. Una che richieda un Dio trascendente che potesse punire e premiare perché gli esseri umani sembrano aver bisogno di una carota e di un manganello.
Ci si chiede se i soldati ben intenzionati della Pace Verde e cose simili si rendano veramente conto di quanto pazze e anti umane sono le ideologie di questi “scienziati del clima”.
Per il professor Shearman, come per il marito della regina d'Inghilterra, l’essere umano è un eco-tumore, un virus maligno che bisogna controllare ed estinguere.

Il “Dio trascendente” di Spearman è il Dio-Stato, che castiga il cittadino schiavizzato per ogni eco-infiltrazione sotto il nuovo totalitarismo verde. Shearman chiede inoltre la creazione di centri speciali di rieducazione dove gli eco-zombi siano addestrati per trasformarsi in una parte dell’esercito verde.

Il capitolo 9 del suo libro descrive nel dettaglio come potremo cominciare il processo di costruzione di tali università reali per educare gli eco-compatibili a lottare contro i nemici della vita- “Dobbiamo accompagnare questa educazione con la stessa dedizione impiegata per educare i guerrieri. Come in Sparta queste élite naturali saranno allenate fin dall’infanzia per risolvere i problemi più urgenti del nostro tempo”, scrive.

Altri “pensatori” ed “esperti” con idee simili sono i guru ambientalisti ed allarmisti del riscaldamento globale, Pentti Linkola, ha fatto un appello pubblico a quelli che negano il cambiamento climatico: affinché siano rieducati in “eco-gulag”, così come James Lovelock, creatore dell’Ipotesi Gaia ha detto ai media recentemente che la democrazia  può essere lasciata in “stand by” al fine di combattere il cambiamento climatico; o l’autore e ambientalista Keith Farnish, che nel suo recente libro ha fatto un appello per realizzare atti di sabotaggio e terrorismo ambientale per distruggere le città e far ritornare il pianeta all’epoca agraria, o il prominente allarmista del riscaldamento ed alleato di Al Gore, il Dr James Hansen che ha scritto il prologo del libro di Farnish, o l’attuale zar della scienza della Casa Bianca, John P. Holdren che ha chisto le più eco-fasciste pratiche in nome dell'ambiente. In un libro scritto ormai nel 1977 “Eco scienza”, Holdren voleva un “regime planetario” per forzare aborti e sterilizzazioni in massa, così come l'introduzione di farmaci nella fornitura di acqua nello sforzo di eliminare il surplus dell’umanità.
Un’altra figura importante dell’eco fascismo è il Dr. Erik R. Pianka, biologo nordamericano nell’Università del Texas. Durante un discorso all’Accademia di Scienze nel Texas nel 2006 ha sostenuto la necessità di sterminare il 90% della popolazione mondiale attraverso il virus ebola con mezzi aerei.

Tradotto e segnalato per Voci Dalla Strada da VANESA

9 commenti:

  1. http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2011/01/dittatura-scientifica-e-superstizioni.html

    http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/04/i-deliri-di-lovelock-seconda-puntata.html

    http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/03/lovelock-la-depopolazione-leffetto.html

    http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/03/2084-la-dittatura-del-carbonio.html

    RispondiElimina
  2. Ci mancava pure l'ecofascismo su questo disgraziato pianeta....
    Ed io che credevo che il problema ambientale spingesse l'uomo a superare il capitalismo...
    La perversione umana non ha limiti.

    RispondiElimina
  3. ne aveva parlato giorgio nebbia nel suo libro l'imbroglio ecologico...tantissimi anni fa

    RispondiElimina
  4. @Aliquis
    Si è triste...la prossima volta lascerò i commenti tra parentesi che mi lascia Vanesa nelle traduzioni, almeno a voi lettori scappa qualche risata!

    RispondiElimina
  5. Sono veramente tanti i pazzi fintoambientalisti che parlano di ste cose....
    ...alla fine il piano dell' Elitè in materia è usare l'ambientalismo (il finto ambientalismo: proteggere l'ambiente è ben altra cosa) al fine di portare avanti l'agenda del NWO, ed in particolare usarlo x giustificare il genocidio (anche mascherato) a fini eugenetici e di depopolazione, l'eliminazione della democrazia, una dittatura globale, misure che privano di ogni diritto e libertà di pensiero con la scusa di proteggere l'ambiente ecc.

    i bambini di oggi magari non sanno quasi leggere, ma sapranno spiegarti la favoletta del riscaldamento globale da CO2...
    e all'università ti indottrinanio facendo finta di fare lezione: studio scienze naturali e la bugia dell'effetto serra antropico è programma d'esame ed è citata di continuo, come la necessità di depopolare soprattutto i paesi poveri, la finzione x cui il nucleare e gli inceneritori sarebbero ecologici, la storiella secondo cui gli umani avrebbero fatto estinguere i mammut poichè ne mangivano 2 a settimana x tribù mentre essi facevano 1 piccolo ogni 2 anni (da dove presero dati così precisi non è dato saperlo, e nessuna menzione al fatto che si estinsero poichè l'era glaciale fini e con lei il loro habitat, era compa degli umani che se li mangiavano, SOLO DI LORO, fra un po ci incolperanno pure dell'estinzione dei dinosauri) ecc, e pure Lovelock con le sue assurde teorie pseudoscientifiche su gaia, la sua vicinanza alla New Age, e le sue idee fasciste viene depurato dai dati + compromettenti (studiamo quasi sempre su dispensine in cui non si citano le fonti dirette ne i dati pro o contro una teoria: ogni teoria è presentata come VERA poichè è scritta nella dispensina) e propinato agli studenti in modo fuorviante.

    Copierò (citando la fonte) questo articolo sul mio blog secondario volto a far comprendere la Bufala dell' Effetto serra: http://effetto-serra.blogspot.com

    ah, quando citi Holdren potresti mettere il link dell'articolo Holdren presente sul mio blog, parla di Holdren e il suo libro (rimanda ad articoli in cui ci sono molte pagine del libro scansionate integralmente):
    http://aliceoltrelospecchio.blogspot.com/2010/04/nuovo-ordine-mondiale-ed-eugenetica.html

    RispondiElimina
  6. - Rispondo ad aliquis:

    purtroppo l'elitè sa come manipolare le persone e i movimenti:
    quello che ci spacciano x ambientalismo non è ambientalismo (dai un occhiata a http://effetto-serra.bllogspot.com ), ed è volto principalmente a portarci verso il NWO (e ad inaugurare la prima tassa globale, la Carbon Tax fra le altre cose).
    poi concentrare le risorse sul falso problema della CO2 (che NON provoca riscaldamento globale e NOn è inquinante, anzi fa crescere le piante e permette la vita sulla terra + dello stesso ossigeno) fa in modo che non si faccia quasi nulla contro i VERI inquinanti come pesticidi, fertilizzanti industriali, scarti dell'industria, rifiyuti farmaceutici, elettronici e rifiuti vari, polvero sottili, residui di combustione, (residui delle operazioni di geoingegneria meglio note come Scie Chimiche), petrolio e sost chimiche varie dovuto a fuoriuscite, ecc ecc ecc, geni manipolati delle piante OGM ec ecc.

    l'elitè è stata geniale a dichiarare l'innoqua CO2 come nemico pubblico: l'uomo non può fare NULLA senza produrla, quindoi è il bersaglio migliore x chi vuole depopolazione e controllo ossessivo planetario su qualsiasi attività umana (nota che le termini producono molta + CO2 dell'uomo).

    viviamo in un grande inganno dove pure cause "nobili" vengono cooptate e "dirottate" x servire ai piani dei Burattinai...

    RispondiElimina
  7. Ciao Alba,

    ecco come "sputtanare" una battaglia giusta e sacrosanta, quella per l'ambiente.
    Purtroppo questi USANO il dramma ambientale (dopo averlo causato) per imporre la loro volontà, altri lo usano per lucrare.
    Ancora una volta continuando sulla deriva umana e planetaria.
    barbara

    RispondiElimina
  8. @Barbara
    ...proprio così...bisogna solo chiedersi una cosa :
    Ma questi dove l'hanno vista mai la democrazia?

    Un saluto ad alice e falconelvento.

    RispondiElimina
  9. WikiLeaks: Al Qaida in possesso di armi nucleari
    di: WSI Pubblicato il 02 febbraio 2011|
    .Secondo il Daily Telegraph, che cita alcune informazioni ottenute dal gruppo fondato da Julian Assange, l'organizzazione terrorista di matrice islamica potrebbe presto essere in grado di produrre armi radioattive, dopo essere entrata in possesso di materiale nucleare e aver reclutato scienziati capaci di costruire bombe "sporche".

    A rivelarlo sarebbero stati documenti diplomatici di cui WikiLeaks e' entrata in possesso. Il mondo si trova sull'orlo di un "11 settembre nucleare"? I briefing di sicurezza statunitensi suggeriscono che anche dei gruppi jihadisti sono vicini a raggiugere l'obiettivo atomico e presto potrebbero produrre armi chimiche e biologiche "efficienti e funzionanti" che potrebbero uccidere migliaia di persone.

    http://secure.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=1077237

    ma guarda un po'.....

    RispondiElimina

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog Voci Dalla Strada

Non sono consentiti:
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)